Un nuovo sistema di gameplay per Massive Darkness 2

Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!
Il combattimento è un'arte in continua evoluzione. Man mano che i combattenti imparano i movimenti e le tattiche degli altri, cambiano i propri per uscirne vittoriosi. È il caso della lotta tra Oscurità e Luce. Entrambe stanno impiegando nuove tattiche per poter prelevare sull'altra. Lo stesso vale per le regole di Massive Darkness. I progettisti hanno riportato le regole alle loro basi e le hanno ricostruite di nuovo, apportando miglioramenti ad ogni passo.
Massive Darkness 2

In questo articolo, daremo uno sguardo ad alcune modifiche riguardanti sia gli eroi che i nemici di Massive Darkness 2, e riveleremo come il combattimento sia ora migliore che mai!

Prima di tutto, i giocatori noteranno immediatamente che esiste un mix uguale di eroi maschili e femminili, con 3 di ciascun sesso. Inoltre, ciascuno di questi eroi è ora legato a una classe specifica. Mentre l’opzione di mescolare e abbinare eroi e classi nell’originale era buona, significava che le regole dovevano essere scritte in modo molto ampio per non creare combinazioni impreviste impossibili da usare. Ora, con ogni classe legata a un eroe specifico, quell’eroe può essere maggiormente personalizzato all’interno della propria classe, fondendo insieme abilità in modi che non potrebbero mai accadere nel primo capitolo.

Questa decisione progettuale consente un altro grande cambiamento: ogni classe ora si gioca in modo completamente diverso dalle altre. Si tratta infatti più di un diverso set di abilità e bonus, le classi hanno stili di gioco completamente diversi, regole di combattimento e persino toolkit personalizzati di componenti.

Ad esempio, i ladri avranno una borsa di stoffa da cui estrarranno i gettoni azione. Man mano che progrediranno nel gioco, saranno in grado di dedicare quali token infilare nella loro borsa, dando cosi un’impronta ancora più profonda al gioco.

Nel frattempo, nella classe dei maghi, i loro incantesimi saranno legati a un rondel che dovranno usare per mantenere l’equilibrio tra il mana che stanno ottenendo e gli incantesimi che vorranno lanciare. Questo crea una dinamica di ricarica che impedisce loro di usare lo stesso incantesimo più e più volte, ecco perché sarà cruciale decidere quando lanciare l’incantesimo più potente che si conosce.

Oppure c’è il Berserker che è in grado di utilizzare il danno che riceve durante il gioco e trasformarlo in energia utile per combattere. Quindi, subire danni può effettivamente essere utile per il Berseker, poiché alimenta alcuni degli attacchi più potenti – ma c’è un equilibrio da rispettare anche in questa classe: alcuni danni li renderanno estremamente potenti, ma troppi danni li faranno uccidere. Con queste differenze di nuova concezione tra le classi, ogni partita di Massive Darkness 2 sarà molto diversa, a seconda della classe scelta da un giocatore all’inizio.

Anche i nemici hanno ricevuto un rinnovamento. I nemici rientrano ancora nelle categorie di mob, mostri in roaming e boss. I mob ora sono i nemici che possono essere trovati con oggetti specifici e, come nel gioco originale, i mob sanno come usare l’equipaggiamento che portano. Quindi, per ottenere quell’arco fantastico, dovrete prima eliminare il nemico che lo trasporta, il quale, ovviamente, lo userà contro di voi. I boss sono una nuova importante categoria nemica in Massive Darkness 2 e i progettisti hanno fatto davvero di tutto per rendere gli incontri con queste bestiazze di portata epica. Sono i nemici più grandi e feroci. I boss avranno le loro tessere dove si nasconderanno e ognuno di essi avrà la sua plancia, gettoni e regole per il combattimento.

L’aggiunta di nuovi e diversi nemici a un gioco è molto plug-and-play, rendendo l’alterazione di uno scenario esistente o la progettazione di scenari e campagne personali, un gioco da ragazzi. Ogni mostro di tipo mob e roaming viene fornito con le sue carte che vengono semplicemente mescolate nei mazzi base del gioco, assicurandosi che i giocatori non sappiano quale creatura potrebbe apparire quando apriranno la porta del sotterraneo o gireranno l’angolo.

L’ultima modifica che tratteremo in questo articolo di Massive Darkness 2 sono le zone d’ombra aggiornate. Ora, le zone d’ombra concedono l’accesso allo speciale dado ombra che vanta grandi quantità di colpi e mana. Un altro aspetto del dado è il risultato di abilità ombra, che è il modo in cui gli eroi ora attivano quel potere speciale sul loro profilo, rendendo il combattimento in ombra ancora più fondamentale in Massive Darkness 2!

Massive Darkness 2
Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!
Michele Rondina

Michele Rondina

Mi chiamo Michele, sono un grafico e web designer con una passione sfrenata per i giochi in scatola. Costringo mia moglie, "la professoressa", ad aiutarmi con i giochi da tavolo per quanto riguarda la prima lettura del regolamento, anche se non vorrà mai ammettere che le piace particolarmente questo compito! Poi però ce le suoniamo di santa ragione in partite all'ultimo punto, anche se preferiamo i cooperativi, più pacifici come genere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Giochi in scatola

Scythe

Scythe, alla conquista di un’Europa dell’est divisa tra uomini e Mech!

In Scythe siamo alla fine degli anni 20 e ci troviamo in un’Europa dell’est ancora stravolta dalla guerra, dove la ricerca di risorse per la stabilizzazione dei propri eserciti è il primo obiettivo di tutte e 5 le fazioni dominanti di questo scenario. Tutto normale fino a qua, se non ci fosse la presenza ovviamente trascurabile di enormi Mech da combattimento!

Small World

Small World: espandi il tuo impero abbattendo le civiltà più deboli!

Dopo l’annuncio del nuovo gioco dedicato al mondo di World of Warcraft, l’hype dei giocatori si è alzato a mille. Tuttavia l’annuncio parla di un gioco da tavolo dedicato a WoW, ma sulla base di un altro gioco, già presente sul mercato da tempo: Small World. Ma cos’è? Di cosa si tratta? Vediamolo assieme!

Nemesis

Nemesis: escono dalle fottute pareti..?

Esatto, “escono dalle fottute pareti”, la frase celebre che ha caratterizzato la saga di Alien è estremamente adatta con questo titolo realizzato dai ragazzi di Awaken Realms: Nemesis.
Un gioco cooperativo, caratterizzato da un’ambientazione claustrofobica all’interno della USS Nostromo e del Pianeta LV 426.

The Witcher - Il Gioco d'Avventura

The Witcher – Il Gioco d’Avventura

The Witcher è un gioco da tavolo competitivo con una piccola dose di cooperazione da 2 a 4 giocatori, dove l’obiettivo finale è quello di totalizzare più punti dei propri avversari, completando missioni e cacciando mostri.

Seguici su Instagram!

seguici su facebook

giochi di carte

Il Trauma del Tram

Il trauma del tram: chi lascerete morire questa volta?

Avete presente le vignette di Cyanide & Happiness, quei disegni un po cinici dall’umorismo nero? Quelle vignette che c’hanno fatto ridere per parecchi anni? Beh, sarete felici di sapere che c’è un gioco in scatola chiamato Il Trauma del Tram, distribuito da Asmodee Italia in cui il vostro compito sarà decidere chi salvare o uccidere lungo il tragitto di un tram. Pazzesco.

Here to Slay

Here to Slay, che vinca il party più forte!

In Here to Slay radunerete un gruppo di eroi completo per sterminare pericolosi mostri cercando di evitare al contempo di farvi sabotare dai vostri amici/nemici. Dovrete inoltre gestire l’equipaggiamento dei vostri eroi, dominare potenti magie e modificare i risultati dei dadi, il tutto per volgere la sorte a vostro favore!

Saboteur

Con Saboteur entrerete nelle profondità delle miniere naniche!

Saboteur è un gioco di carte per 3-10 giocatori, dove i partecipanti potranno interpretare 2 ruoli molto diversi tra loro: avidi nani minatori e cercatori d’oro, oppure potreste essere dei malefici sabotatori, il cui unico scopo è quello di impedire ai minatori di scavare il tunnel verso la tanto agognata pietra dorata. Riuscirete a capire chi sta dalla vostra parte e chi no, oppure vi metterete i bastoni tra le ruote a vicenda?