SOSTIENI THE-FORGE!
Il lavoro che portiamo avanti giorno per giorno è frutto di moltissime ore di impegno e passione per le quali non percepiamo alcun tipo di compenso. Se vuoi contribuire all’espansione e miglioramento di tutto ciò che offriamo tramite il nostro portale, un piccolo aiuto può essere per noi un grande sostegno!

Assieme a KITES, la Festa del Papà ha portato in casa nostra anche Nobi Nobi GDR: Thriller, una delle 2 nuove versioni uscite da poco a seguito delle scatole base “Spada” e “Magia”. Thriller e Horror, sono queste le nuove alternative da poter aggiungere alla propria collezione, e noi in questo nuovo articolo andremo a vedere le differenze e le novità introdotte da Thriller!
Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!

Nobi Nobi GDR è un titolo che ha riscosso un successo che non mi aspettavo. Dopo la pubblicazione dell’articolo in cui parliamo di cos’è e come funziona e aver girato un paio video, ci sono state chieste le differenze tra le due scatole assieme a una buona dose di domande, chiaro segnale di interesse da parte della community italiana di giocatori e giocatrici.

Ma cos’è innanzitutto Nobi Nobi GDR? Ne abbiamo parlato in maniera approfondita in questo articolo, ma riprendiamo molto velocemente i concetti di base.

Nobi Nobi GDR è l’alternativa per chi vuole giocare di ruolo in poco tempo senza doversi affidare a manuali, pagine e pagine di regole e lunghe sessioni di gioco. Nobi Nobi GDR permette a tutti i giocatori di prendere le parti di uno dei personaggi presenti nella scatola di riferimento, il quale avrà un’abilità unica e 2 valori di Forza e Tecnica, elementi che potrete usare per superare le prove che dovrete affrontare nel corso dell’avventura, combinando il tutto con il lancio di alcuni dadi D6.

Ad ogni turno, a rotazione, un giocatore prenderà la parte del Master, ovvero colui che dovrà introdurre e dare un senso alla storia fino al punto dove siete arrivati, mentre il giocatore successivo sarà il “Personaggio principale” per il turno in corso, ovvero colui che dovrà risolvere la prova data dal Master o qualsiasi cosa la storia gli chiederà di fare.

Tutto il sistema di Nobi Nobi GDR si basa su un mazzo di carte che vi offrirà gli spunti per creare la vostra storia passo dopo passo. Il bello di questo gioco è ovviamente prendere le carte come idee, cercando poi di propria fantasia il collegamento con la scena precedente, per dare un senso logico alla storia.

Va da sé che carte storia, epiloghi, introduzioni, oggetti, personaggi e tutto quello che ne segue, sarà in linea con l’ambientazione della scatola stessa. Quindi la versione spada offrirà personaggi come guerrieri, ladri, samurai e chi più ne ha più ne metta, mentre la versione magia darà la possibilità di giocare nei panni di maghi, streghe, curatori e altri personaggi di natura magica.

Qualche piccola differenza

Ecco quindi il primo punto d’analisi: non mescolate Nobi Nobi GDR: Thriller con le altre versioni.

A differenza di Spada, Scudo e forse anche la versione Horror, che comunque prevedono ambientazioni e personaggi di fantasia, Thriller invece è tutto orientato su scene e personaggi di vita reale. Troverete infatti un giornalista, il poliziotto, lo stagista o addirittura un tirocinante. Nulla a che fare con paladini e guerrieri elementali.

Ovviamente nessuno vieta niente, tuttavia potreste trovare delle difficoltà nell’incastrare alcuni elementi tra loro. Secondo noi la soluzione migliore è tenere Nobi Nobi GDR: Thriller separato e giocarlo da solo. In ogni caso tutte le carte come per le altre versioni presentano un simbolo di riconoscimento per distinguerle, cosi da poterle separare nel caso di necessità.

Un’altra differenza è l’introduzione della doppia faccia per le carte personaggio. A differenza di Spada e Scudo dove sul retro di una carta personaggio se ne trova un secondo completamente diverso (esempio Fabbro davanti ed Eremita dietro), in Nobi Nobi GDR: Thriller, il retro di un personaggio resta uguale ma in versione “dark”. Partirete con il lato “buono” del personaggio, definiamolo cosi, il quale cambierà nel caso in cui doveste accumulare più carte ombra che luce. Questo flip potrà avvenire durante tutta la partita a seconda del numero più alto o meno di carte ombra rispetto a quelle luce.

Un’idea carina, per dare anche un senso diverso nell’avere carte ombra rispetto carte luce, tuttavia questa meccanica comporta anche un minor numero di personaggi giocabili, ovvero la metà in meno rispetto le versioni Spada e Scudo. Un vero peccato, sinceramente mi sarei aspettato qualche alternativa in più. Dopo le prime 3 partite si inizia già a sentire la sensazione di “ripetitività” nella scelta dei personaggi.

Dal punto di vista della componentistica il cuore di Nobi Nobi GDR: Thriller   resta sempre quello, tranne per 2 piccole differenze: i dadi sono diventati più grandi (non sappiamo il perché e poco importa) e non sono più presenti le 2 carte suggerimento con l’elenco di oggetti e mostri per aiutare i giocatori nel caso di momenti di blackout dal punto di vista creativo. Noi non ne abbiamo mai fatto uso, però qualcuno potrebbe sentirne la mancanza.

Impressioni finali di Nobi Nobi GDR: Thriller

Nobi Nobi GDR: Thriller non si discosta dagli altri fratelli se non per qualche piccola differenza.

Il divertimento è assicurato e se vi sono piaciuti i primi 2, sicuramente vi dovrete procurare anche questa versione. Sicuramente lo stacco dall’ambientazione fantasy ogni tanto serve, e vi divertirete a vivere qualche avventura lontani da troll, magia, luoghi incantati e tutto ciò che riguarda questo mondo a noi tanto caro.

Correre per le strade della città inseguiti da un pazzo assassino o trovarsi di notte dentro una villa abbandonata per cercare di risolvere un caso irrisolto saranno comunque ottimi spunti per creare la vostra avventura sfruttando un sistema perfetto per chi vuole giocare di ruolo restando dentro i 30 minuti di tempo.

Il nostro consiglio è quello di procurarsi ad occhi chiusi anche questa versione, ma di non mescolarla alle altre a causa di una differenza troppo marcata in termini di ambientazioni e personaggi.

Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!

Scheda Tecnica

Contenuto della confezione

Altri giochi in scatola

Assalto Imperiale

Assalto Imperiale: guida le forze della ribellione o scegli il lato oscuro!

Assalto Imperiale è quel tipo di gioco che riesce a riportare un po di luce sul settore dei giochi in scatola a tema Star Wars! Molte sono state le uscite negli ultimi anni, ma poche sono riuscite ad accontentare i fan. Assalto Imperiale promette di garantire molte ore di divertimento grazie un ottimo sistema di gioco e un quantitativo immenso di espansioni! Per quale fazione lotterete? Aiuterete i Sith e prenderete le parti dei Jedi?

Everdell Spirecrest

Everdell Spirecrest, la terza espansione tra animali giganti e montagne!

Everdell: Spirecrest è la terza espansione di Everdell, uno dei più bei piazzamento lavoratori presente sul mercato! Con questa espansione aggiungerete un nuovo pezzo al tabellone introducendo i cambiamenti climatici e gli animali giganti! Vediamo assieme in questo articolo le novità introdotte da Spirecrest!

Happy Little Dinosaurs

HAPPY LITTLE DINOSAURS: divertimento assicurato grazie a 4 dinosauri un po’… tristi!

Happy Little Dinosaurs è il tipico gioco di carte per passare ore di divertimento in compagnia dei propri amici, restando su una tipologia di titolo leggero, semplice e soprattutto confusionario! Realizzato dal team del famosissimo Exploding Kittens, in Happy Little Dinosaurs dovrete riuscire alle catastrofi naturali che vi stanno colpendo, cercando di raggiungere per primi i 50 punti o restando l’ultimo dinosauro in gioco!

Skull

Skull, divertimento allo stato puro tra azzardi e bluff!

Skull è un gioco molto veloce, della durata di 15 minuti pensato per 3-6 giocatori, dove le meccaniche di azzardo e bluff sono alla base dell’intero gioco. Semplice e veloce sarà sicuramente in grado di darvi diverse soddisfazioni assieme ai vostri amici! Andiamo a vedere nel dettaglio come funziona!

StarCraft il gioco da tavolo

StarCraft il gioco da tavolo, la recensione di questo titolo mastodontico!

StarCraft il gioco da tavolo è un titolo capace di scoraggiare i più, per il quale prima di tutto bisogna essere assolutamente dei fan della saga e in secondo luogo delle persone estramamenti pazienti. Lunghe partite e guerre di logoramento sono la base di questo gioco da tavolo che sarà al tempo stesso però capace di premiare i più caparbi con estrema soddisfazione giunti al termine della partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *