In God of War: il gioco di carte, i giocatori assumono il ruolo dei Norns, esseri mistici dai grandi poteri che stanno cercando di trovare un modo per fermare il Ragnarök. I giocatori possono scegliere uno dei numerosi eroi della serie di videogiochi God of War, come Kratos, Mimir, Atreus, Brok, Sindri e Freya, e cercare un modo per fermare la fine dl mondo.
God of War: il gioco di carte

God of War, una delle più importanti licenze Sony viene presa e rivista sotto forma di gioco da tavolo da Cmon Games, azienda che conosciamo bene grazie alle sue miniature fantastiche e giochi altrettanto validi.

All’annuncio eravamo tutti pronti a vedere miniature di Kratos ed enormi troll. E invece? E invece un cazzo. Lasciatemi passare il termine, dato che ne è uscito un gioco di carte. La delusione c’è e rimane, non possiamo nasconderlo, tuttavia andremo comunque ad analizzare quest’ultima creazione dei ragazzi di Cool Mini or Not.

God of War: il gioco di carte

Come funziona?

God of War: Il gioco di carte è un gioco collaborativo: i giocatori vincono o perdono come gruppo. Per vincere la partita, i giocatori devono riuscire a completare due missioni e a sconfiggere il boss finale. I giocatori perdono la partita se, in qualsiasi momento, tutti gli eroi diventano sfiniti o se si innesca una condizione di sconfitta indicata dalla missione.

Ovviamente, dopo che qualcuno sarà morto nella scelta di chi deve usare Kratos, ogni giocatore avrà il suo personaggio giocabile con le proprie caratteristiche e abilità, passando dai classici guerrieri che picchiano un sacco come Kratos ai personaggi di supporto come Freya.

Fatto ciò si procede a prendere il proprio mazzo formato da 14 carte, dove troverete carte dedicate all’attacco e alla difesa, carte azione da usare durante i turni degli altri giocatori, carte potenziamento e cosi via. Inoltre ogni mazzo possiede un potere speciale attivabile quando la barra rabbia sarà piena.

Resterà quindi da scegliere l’avventura da affrontare tra le 6 carte missioni disponibili, pescandone 2 e verranno disposte assieme alle carte boss in un determinato modo sul tavolo, creando cosi il percorso da seguire.

Ogni giocatore nel suo turno può giocare quante carte vuole dalla propria mano con la possibilità di spostare inoltre il suo personaggio, oltre ad effettuare azioni di attacco che prevedono il gioco delle rispettive carte e il tiro del dado nemico per verificare il successo o meno dell’attacco.

Una volta che l’attivazione dell’eroe è stata completata, il giocatore rivela la carta in cima al mazzo delle carte miglioria per attivare gli elementi dello scenario. La carta rivelata va posta accanto allo scenario: questa carta miglioria potrà essere acquisita successivamente durante la fase miglioria per migliorare i mazzi degli eroi. Controllate la runa presente sulla carta miglioria rivelata e attivate ogni carta scenario con la runa corrispondente.

Attivare uno scenario porterà diverse conseguenze in base alla runa attivata e allo scenario in gioco: i nemici potrebbero attaccare, potrebbero essere aggiunte o cambiate regole, gli elementi dello scenario potrebbero reagire, le carte potrebbero essere girate ecc.

Per completare una missione, i giocatori devono rispettare le condizioni di vittoria indicate sulla carta missione attiva.

Quando si raggiungono le condizioni di vittoria di una missione, scartate tutte le carte scenario in gioco, rimuovete tutti i danni dagli eroi, inclusi gli eroi sfiniti e rimuovete tutte le carte stordimento, avvelenamento e cristalli esplosivi dai mazzi degli eroi. Riportate tutti gli indicatori rabbia degli eroi allo slot “0” sulle rispettive plance.

God of War: il gioco di carte

Opinione Finale

Il mio disappunto relativo a questo gioco è evidente fin dall’inizio. 

Sembrerebbe che la Cmon Games si sia trovata tra le mani i diritti di God of War per puro caso senza saperci minimamente cosa fare. 

I componenti sono al minimo, dalle carte che non presentano una particolare grafica alla completa assenza delle miniature, cosa che fa storcere il naso sapendo che stiamo parlando di Cmon Games. Per carità, miniature non fondamentali per il gioco, ma se vi avessero presentato Blood Rage con dei tappi al posto delle miniature lo avreste preso..?

Alcune meccaniche sono buone e ci sono degli altrettanto buoni spunti, ma la sensazione di occasione mancata è troppo evidente in un titolo di questo tipo.

Inoltre la longevità non sembra essere delle migliori a causa delle poche carte missioni presenti.

Acquista su amazon

Scheda Tecnica

Contenuto della confezione

Downloads

Altri giochi di carte

Marvel United

Marvel United è arrivato! Entra a far parte degli Avengers!

In Marvel United, tu e fino a tre altri giocatori assumerete il ruolo dei più potenti supereroi della Marvel mentre cercherete di contrastare i piani malvagi di un cattivo, molto cattivo. Darete vita a una storia utilizzando i rispettivi mazzi di carte di ogni personaggio, salvando civili, sconfiggendo teppisti e scagnozzi e vagando per alcuni dei luoghi più iconici dell’universo Marvel, il tutto per terminare nell’epico scontro finale contro il super cattivo di turno!

Unstable Unicorns

Unstable Unicorns: eserciti di unicorni stronzi e infami.

Una volta gli unicorni erano creature magiche, splendide e aggraziate, affiancate sempre dalle migliori principesse, avvolte da paesaggi fiabeschi capaci di incantare. Ora sono passati al sadomaso e alla droga. Unstable Unicorns è un gioco di carte irriverente per 2-8 giocatori, dove grazie al vostro esercito di unicorni dovrete vincere la partita!

Il Trauma del Tram

Il trauma del tram: chi lascerete morire questa volta?

Avete presente le vignette di Cyanide & Happiness, quei disegni un po cinici dall’umorismo nero? Quelle vignette che c’hanno fatto ridere per parecchi anni? Beh, sarete felici di sapere che c’è un gioco in scatola chiamato Il Trauma del Tram, distribuito da Asmodee Italia in cui il vostro compito sarà decidere chi salvare o uccidere lungo il tragitto di un tram. Pazzesco.

Exploding Kittens

Exploding Kittens

Exploding Kittens è un gioco di carte, stupido quanto ironico che vi farà passare 15 minuti di divertimento puro assieme ai vostri amici, con un regolamento che può essere appreso in 3 minuti veri e propri!

7 Wonders

7 Wonders: guida una delle 7 grandi città dell’Antico Mondo!

Non ci sono molti giochi da tavolo che possono variare da 2 a 7 giocatori senza perdere di qualità o un drastico aumento del tempo di gioco. 7 Wonders è una di quelle rare eccezioni. Combina meccaniche di gioco uniche con regole facili da imparare e tempi di gioco rapidi. Si può giocare con 7 persone in meno di 45 minuti, una rarità nei giochi da tavolo.

Diventa redattore!

Acquista su amazon