SOSTIENI THE-FORGE!
Il lavoro che portiamo avanti giorno per giorno è frutto di moltissime ore di impegno e passione per le quali non percepiamo alcun tipo di compenso. Se vuoi contribuire all’espansione e miglioramento di tutto ciò che offriamo tramite il nostro portale, un piccolo aiuto può essere per noi un grande sostegno!

Everdell: Bellfaire è la seconda espansione del fantastico gioco Everdell, l'ormai famoso esponente della categoria "Gestione Risorse" ma allo stesso tempo alla portata di tutti! Dopo il successo ricevuto dal gioco base, le espansioni erano d'obbligo, andiamo a vedere quindi assieme cosa troveremo dentro la scatola!
Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!

Prima di capire quali sono le aggiunte dal punto di vista delle meccaniche che Everdell: Bellfaire andrà ad aggiungere al gioco base, facciamo subito una carrellata di cosa vi troverete tra le mani una volta aperta la scatola.

Everdell: Bellfaire - Il contenuto della scatola

La prima cosa che troverete in Everdell: Bellfaire e che la accomuna alle altre espansioni è l’aggiunta per ampliare la mappa in cartone, rendendola più grandi ed ampliando le possibilità di gioco. In questo caso, l’aggiunta di Bellfaire va collocata in alto, guardando il tabellone, ovvero dietro l’Albero Eterno. L’Albero Eterno appunto. Questo elemento cosi di spicco quanto travagliato e odiato dai giocatori a causa della sua scarsa resistenza. Un elemento scenografico sicuramente, ma che ha 2 scopi: il primo riguarda i lavoratori in letargo in attesa di essere chiamati in gioco con il susseguirsi delle stagioni, il secondo sono alcune informazioni riguardanti determinate azioni da fare ad ogni cambio stagione, appuntate nella parte alta dell’albero.

La nuova parte della mappa contenuta in Everdell: Bellfaire sopperisce alla presenza dell’albero, riportando le stesse informazioni assieme allo spazio per i lavoratori in attesa di entrare, rendendo di fatto, l’utilizzo dell’albero trascurabile.

Il secondo elemento di spicco è l’inserimento di 2 nuove squadre di lavoratori, ovvero i rospi e i cardellini (assieme a questi troverete anche le rane di Pearlbrook, da utilizzare con la suddetta espansione che vedremo in un altro articolo).

Passiamo poi alle plance giocatore. A differenza del gioco base di Everdell, dove la costruzione della vostra città e la conservazione delle risorse e dei lavori avviene davanti a voi, collocandoli semplicemente sul tavolo, Everdell: Bellfaire contiene 6 plance giocatore, che ai fini del gioco non servono assolutamente a nulla, tuttavia danno un tocco di classe (chiamiamolo cosi) alla scenografia del gioco, permettendo ai giocatori di mantenere i propri elementi un po più ordinati. Sono a doppia faccia, e come ogni elemento grafico di Everdell, ovviamente stupende.

A completare il tutto troviamo nuove aggiunte per il mazzetto delle carte foresta ed evento, una nuova tessera evento ed altri token e tessere utilizzabili con le nuove meccaniche del mercato che vedremo a breve.

Everdell: Bellfaire - Le nuove meccaniche di gioco

L’aggiunta più importante relativamente alle meccaniche del gioco inserita tramite Everdell: Bellfaire, è sicuramente il Mercato. Si tratta di un luogo aperto, dove tutti i giocatori posso inviare i propri lavoratori, con la differenza però che è consentito l’accesso al Mercato a un solo lavoratore per giocatore.

Come funziona? Bisogna piazzare sulla parte alta del Mercato (identificata dalla scritta “Ottieni”) i 4 segnalini mercato. Chi visiterà il mercato otterrà tutte le risorse presenti su uno dei 4 segnalini scelti. Dal punto di vista della raccolta le risorse che si possono ottenere hanno una consistenza maggiore rispetto i normali luoghi del gioco base.

Una volta scelta la tessera e di conseguenza le rispettive risorse, sarà necessario prendere tale tesserina e spostarla sotto, nel lato “Scambia”.

Da quel momento, i giocatori successivi che arriveranno al Mercato avranno 2 opzioni:

  • Acquisire una delle altre tessere rimaste nel lato “Ottieni” con le rispettive risorse
  • Dare alla riserva (quindi cedere le risorse e scartare le carte) le risorse indicate sulla tessera presente nel lato basso “Scambia” in cambio di 2 risorse a sua scelta e 3 punti, come indicato dalla freccia tratteggiata presente sul tabellone.

Questa meccanica di ottieni/cedi si svolgerà in questo modo per tutto il corso della partita.

Ultimo aggiornamento 2024-06-17

Troviamo poi “Il Festival dei Fiori“, un evento come gli altri che permette di ottenere 4 punti (utilizzando un lavoratore) se nella vostra città è presente almeno 1 carta di ogni colore.

Un’altra aggiunta sono i “Premi Ghirlanda”. I Premi Ghirlanda rappresentano premi speciali conferiti dal re e dalla regina alle città che hanno dimostrato di eccellere in alcuni aspetti specifici. Durante la preparazione, mescolate i Premi Ghirlanda e pescatene 1, collocandolo a faccia in su accanto al tabellone principale oppure nell’area apposita del tabellone Bellfaire.

Alla fine della partita, il giocatore che possiede il maggior numero di carte nella propria città del tipo elencato sul Premio Ghirlanda otterrà 6 punti aggiuntivi. Il secondo posto otterrà 3 punti aggiuntivi.

Se i giocatori sono in parità per il primo o il secondo posto, entrambi otterranno i punti bonus elencati.La vostra città deve contenere almeno 1 carta del tipo elencato per poter concorrere al premio.

Un’altra bella aggiunta sono i “Poteri Giocatore”. A differenza del gioco bae, dove la scelta dei lavoratori avviene per un semplice gusto estetico, in Everdell: Bellfairegrazie al mazzetto di carte dedicato ai poteri degli animali, ogni giocatore avrà abilità uniche da sfruttare durante la sua partita.

I rospi, ad esempio (giusto per parlare dei 2 nuovi gruppi di lavoratori) avranno la possibilità di attivare 2 volte (invece della normale attivazione con la sua giocata) la carta verde appena calata nella città, semplicemente scartando una carta dalla mano. I cardellini invece hanno la possibilità di estendere la propria mano a 10 carte invece di 8 e ogni volta che dovrebbero pescare una carta ne pescano invece 2. Insomma, un’aggiunta niente male che estende di non poco le possibilità del gioco.

Una regola aggiuntiva tuttavia, prevede che utilizzando Everdell: Bellfaireper poter bilanciare il gioco a causa dell’inserimento delle carte “Potere dei Giocatori”, con il passaggio alla Primavera invece di ottenere come di consueto il terzo lavoratore, non si ottenga invece nulla, procedendo anche nella Primavera con 2 soli lavoratori. Molti seguono la regola, molti se ne fregano, a voi la scelta!

Non dimentichiamo inoltre che questa espansione permette di aumentare il numero di giocatori da un massimo di 4 consentito dal gioco base a 6 (rivoluzionando un attimo alcune regole, dalla distribuzione delle carte iniziale al limite massimo di 7 invece di 8 nella mano).

Opinione Finale di Everdell: Bellfaire

Everdell: Bellfaire è la seconda espansione in ordine cronologico per il gioco base Everdell. Merita o no di essere acquistata? Secondo noi si e ve lo riassumiamo con i seguenti motivi:

  1. Si tratta di un’espansione modulare, nel senso che non siete obbligati da usarla tutta nel suo essere. Potete scegliere di usare solo i nuovi eventi, piuttosto che solo i “Poteri Giocatore”, o magari solo la tessera del mercato. Oppure tutto quanto assieme. Dipende da voi e come volete impostare la partita.
  2. Il suo costo non è basso (35€ circa) ma nemmeno esagerato. Molti giocatori stanno avanzando lamentele consistenti relativamente il costo delle altre 2 espansioni che arriva anche a superare il costo del gioco base stesso! Grazie ad Everdell: Bellfaire potrete risparmiare qualche soldino, ma estendere non di poco le caratteristiche del gioco.
  3. Potete giocare fino a 6, aumentando cosi il normale limite di 4 giocatori del gioco base.


Ma è quindi priva di difetti? No, assolutamente. I “Poteri Giocatore” per essere usati prevedono l’utilizzo di un lavoratore in meno durante la partita. Una bella scocciatura che non tutti saranno disposti ad accettare.

Gli eventi nuovi a differenza del gioco base sono più semplici da realizzare, ma forse troppo! Si rischia di passare da un estremo all’altro.

Sono comunque “difetti” che secondo noi non vanno da influire negativamente sulla scelta di acquisto dell’espansione, che noi consigliamo ad ogni appassionato di Everdell che si rispetti!

Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!

Ultimo aggiornamento 2024-06-17

Scheda Tecnica

Contenuto della confezione

Contenuto della confezione

Altri giochi in scatola

Lords of Hellas

Lords of Hellas: tecnologia e antica Grecia!

Lords of Hellas immerge da uno a quattro giocatori nel vivido ed eccitante mondo dell’antica Grecia, ma con una svolta: le opere d’arte e la grafica del gioco vengono re-immaginate, dando loro un tono fantascientifico. Il gioco è eccitante e coinvolgente, con una grandissima rigiocabilità e interazione tra i giocatori.

Skytear - La Recensione

Recensione di Skytear: quando i MOBA incontrano i giochi da tavolo!

Chi di voi conosce il genere di videogiochi MOBA (Multiplayer Online Battle Arena), di cui al momento il famose League of Legends ne è il rappresentante per eccellenza, troverà in Skytear una degna controparte da tavolo di questa categoria di videogames. Un gioco di miniature e schermaglie per 2 giocatori, i quali manderanno i loro eroi a combattere quelli avversari per la conquista di Skytear, il nucleo centrale del fantastico mondo di Olan Taa. Solo gli eroi più potenti sopravvivranno alla battaglia!

Monki

Raccogliere la frutta non è mai stato cosi divertente grazie a MONKI!

Monki è un gioco semplice e veloce distribuito in Italia da Playagame Edizioni per un divertente scontro tra 2 giocatori!
Perfetto per un pubblico giovane e per i neofiti del mondo dei giochi da tavolo, Monki vi vedrà impegnati in una sfida all’ultimo frutto, cercando di ottenere più frutta del vostro avversario per sfamare il vostro scimmiotto!

Semenza

Diventiamo agricoltori provetti con SEMENZA e i suoi fagioli!

Semenza è un classico gioco di carte realizzato dall’ormai famoso designer Uwe Rosenberg, padre di Agricola. Il suo primo gioco di grande successo, Semenza, mette i giocatori nel ruolo di coltivatori di fagioli, i quali dovranno commerciare e negoziare per ottenere i migliori fagioli possibili. Con una grafica semplice e vecchiotta, interazione spensierata e regole interessanti per la gestione delle mani, Semenza è ancora in stampa vent’anni dopo la sua uscita originale, e noi siamo qua a raccontarvi il perchè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *