SOSTIENI THE-FORGE!
Il lavoro che portiamo avanti giorno per giorno è frutto di moltissime ore di impegno e passione per le quali non percepiamo alcun tipo di compenso. Se vuoi contribuire all’espansione e miglioramento di tutto ciò che offriamo tramite il nostro portale, un piccolo aiuto può essere per noi un grande sostegno!

Il successo riscosso da questa fantastica saga è un qualcosa che non può essere descritto a semplici parole, e grazie ad esso i prodotti che sono stati realizzati attorno al mondo di Star Wars sono un qualcosa di non numerabile. Star Wars: Legion è uno di questi. Si tratta di un gioco di miniature basato sulla falsa riga di Warhammer 40000, un gioco di combattimenti terresti dove si vedono impegnati i due fronti nella conquista di diversi obiettivi.

Il contenuto della scatola di Star Wars: Legion

Nella scatola base di Star Wars: Legion (perché di gioco base si tratta, ovviamente ricco di espansioni) troverete un enorme manuale di istruzioni che vi spiegherà esattamente come gestire le vostre battaglie, 33 miniature dalle dimensioni leggermente più grandi di quelle del cugino Assalto Imperiale, misuratori per controllare la portata delle armi e di movimento, svariati elementi di copertura come le barricate, il set di carte comando ed abilità e tutti i segnalini necessari. Infine completano il tutto i dadi di attacco e difesa.

Come dicevamo, nella versione base di Star Wars: Legion le miniature presenti sono 33, le quali vedono la presenza dei due generali di fazione: Luke Skywalker e Darth Vader (non serve che diciamo a quale fazione fanno capo). Sono inoltre presenti svariate miniature delle truppe, tra cui spiccano i camminatori AT-RT ribelli e gli speeder bike imperiali!

Come si gioca?

Grazie al contenuto della scatola base potrete giocare delle partite iniziali, per imparare per i novizi e per valutare la qualità del gioco per i più esperti. Infatti la totalità dei punti massimi raggiungibili sarà di 500, rispetto agli 800 richiesti per rendere la partita “ufficiale”.

Star Wars: Legion è un punto di partenza perfetto per i neofiti come dicevamo, specialmente per il fatto che le meccaniche di gioco richiamano i cugini più imponenti come Warhammer 40.000, ma sono stato decisamente semplificate, mantenendo comunque un livello di sfida che sarà in grado di accontentare anche i più navigati del settore.

Ma torniamo a noi. Come si gioca? Dopo aver preparatola propria fazione scegliendo le unità che parteciperanno alla battaglia, verrà richiesto al giocatore di creare il proprio deck di carte da utilizzare.

Il primo passo sarà quello di schierare le proprie truppe sul campo di battaglia, e scegliere subito dopo la carta comando che si occuperà di gestire la strategia e il movimento di turno. La carta comando permette di scegliere le truppe indicate per l’attivazione. Le truppe escluse invece saranno mescolate e utilizzate in modo random successivamente. Potranno quindi essere attivate tutte le truppe durante il round, di cui alcune anche random, dando quindi un’impronta molto più imprevedibile per un gioco di questo genere. 

Le truppe che sono state scelte per l’attivazione, potranno utilizzare quindi un totale di due azioni tra movimento, mira (la possibilità di lanciare nuovamente i dadi d’attacco), schivata (stessa cosa di mira ma vengono usati i dadi per la difesa), attesa, fuoco e attacco in mischia.

Durante questa fase, ovviamente, i colpi di blaster e le risse saranno continui, vedendo cadere uomini da entrambe le fazioni. Saranno usati di continuo i dadi di attacco e difesa, e si dovrà tenere conto di molti fattori che riguardano i modificatori di tiro, come le armature, le armi usate, le barricate ecc ecc…

Ma è tutto oro ciò luccica?

Star Wars: Legion è una manna dal cielo per i fan di questa fantastica saga, e il gioco come dicevamo offre un approccio semplificato per riuscire a coinvolgere anche i giocatori meno avvezzi a questi giochi.

Ma.. Ci sono dei ma. La scatola come detto contiene solo i componenti necessari per iniziare, e se vogliamo parlare dei dadi, il numero esiguo presente al suo interno è un qualcosa di davvero fastidioso per 2 fattori:

  • Utilizzando i generali Luke Skywalker e Darth Vader, i dadi presenti non basteranno tutti in un singolo tiro.
  • Il set aggiuntivo di dadi ha un costo elevato, che per essere dei semplici dadi non può fare altro che far storcere il naso.

 

La questione prezzo poi continua per tutto il resto, ovvero tutti i set di espansione per poter allargare il proprio esercito. Le miniature sono STUPENDE dal punto di vista qualitativo, nulla da dire, grazie anche alla loro dimensione leggermente più grande rispetto al cugino Assalto Imperiale, tuttavia il costo dei pack espansione non è assolutamente irrisorio.

Considerando il fatto che per giocare a Star Wars: Legion bisogna essere necessariamente in 2, per poter avere due eserciti da poter usare in partite ufficiali da 800 punti, vi troverete davanti ad una spesa di circa 130-150€ a testa. Non sono briciole.

Opinione Finale

Star Wars: Legion è un ottimo gioco, perfetto anche per i neofiti che vogliono approcciare questa nuova tipologia di gioco da tavolo. Da fan della saga, troverete tutto ciò che vi serve per colmare il vostro bisogno di spade laser e colpi di blaster, in un gioco in cui le miniature la fanno da padrone. E che miniature!

Tuttavia il costo che vi impegnerà in Star Wars: Legion non è basso per niente, ecco perché dovrete armarvi di pazienza a fronte di una spesa che non sarà per niente bassa ed evitabile, a causa del contenuto della confezione base che risulta essere davvero… base.

Scheda Tecnica

Contenuto della confezione

Download

Altri giochi in scatola

Zombicide Dark Side

Zombicide: Dark Side, il terrore arriva dallo spazio profondo

Come siete messi a claustrofobia e simili? Zombicide: Dark Side vi porterà in uno spazio profondo, ricco di tesori e pieno zeppo di… alieni. Preparatevi a guidare la Squadra Verde, l’ultima linea difensiva tra la disfatta dell’umanità e l’avanzata degli Xeno. Un gioco stand alone della linea Zombicide, prequel dell’ormai famoso Zombicide: Invader.

Skull

Skull, divertimento allo stato puro tra azzardi e bluff!

Skull è un gioco molto veloce, della durata di 15 minuti pensato per 3-6 giocatori, dove le meccaniche di azzardo e bluff sono alla base dell’intero gioco. Semplice e veloce sarà sicuramente in grado di darvi diverse soddisfazioni assieme ai vostri amici! Andiamo a vedere nel dettaglio come funziona!

Beer & Bread

Beer & Bread: produrrete più BIRRA o PANE? Attenzione alle scelte!

Bellissimo! In questo nuovo articolo dove parliamo di Beer & Bread, non ho altra scelta che iniziare in questo modo. Arrivato grazie a Ghenos Games, Beer & Bread è un gioco da tavolo di gestione risorse unicamente per 2 giocatori. Stiamo parlando ovviamente di un competitivo che reputo essere una delle migliori scelte per chi cerca giochi da fare unicamente in coppia. Scopriamo insieme in questa nuova recensione il motivo per cui riteniamo questo gioco un vero successo!

Small World of Warcraft

Small World of Warcraft: un gioco di controllo territori con un’ambientazione davvero famosa!

Small World è un gioco da tavolo di controllo territori abbastanza datato. Si parla del lontano 2009 quando uscì la prima versione, che vide come spesso capita molti spin-off ed espansioni. Ma nel 2020, la rivisitazione del gioco si sposta in un’ambientazione davvero potente e conosciuta da tutti nel mondo dei videogiochi: World of Warcraft! Vediamo assieme in questa nuova recensione cosa ne è uscito.

Casting Shadows

CASTING SHADOWS: sconfiggete i vostri avversari a colpi d’incantesimi restando gli ultimi in vita!

Natale è davvero uno dei periodi più belli dell’anno per tantissimi aspetti, ma soprattutto per uno in particolare: rifornimenti. Per noi amanti, drogati e dipendenti dai giochi da tavolo, il Natale è l’occasione perfetta per gonfiare la libreria aggiungendo nuovi titoli. E cosi è stato anche per noi, dove tra un’espansione e un gioco completamente nuovo, è spuntato anche Casting Shadows. Distribuito in Italia da Asmodee, Casting Shadows è l’ultima fatica dei ragazzi di Unstable Games, e noi in pochi giorni abbiamo già fatto diverse partite. Vediamo assieme in questo nuovo articolo cosa ne pensiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *