Bellissimo! In questo nuovo articolo dove parliamo di Beer & Bread, non ho altra scelta che iniziare in questo modo. Arrivato grazie a Ghenos Games, Beer & Bread è un gioco da tavolo di gestione risorse unicamente per 2 giocatori. Stiamo parlando ovviamente di un competitivo che reputo essere una delle migliori scelte per chi cerca giochi da fare unicamente in coppia. Scopriamo insieme in questa nuova recensione il motivo per cui riteniamo questo gioco un vero successo!
Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!

Beer & Bread è un gioco da tavolo competitivo per 2 giocatori. Grazie a Ghenos Games possiamo godere di questo titolo anche in Italia, nel quale dovrete nel corso di alcune annate più o meno siccitose, riuscire a raccogliere sufficienti risorse per poter produrre pane o birra. Materiali veramente belli e meccaniche semplici ma efficaci per un titolo che una volta appreso vi permetterà di macinare partite su partite in poco tempo, senza però andare a perdere nulla dal punto di vista tattico e strategico. Non perdiamo ulteriore tempo e iniziamo!

Risorse in legno e un tabellone per due! Ma quante cose ci stanno nella scatola di Bear & Bread?

Trovare al giorno d’oggi un gioco da tavolo capace di combinare un ottimo prezzo con dei componenti di qualità non è facile. Beer & Bread prende questo concetto e lo demolisce. Il suo costo che si aggira attorno ai 30 euro, lo rende un gioco accessibile praticamente a tutti, ma al tempo stesso aprire la sua scatola e vederne il contenuto è motivo di sorpresa.

Le risorse in legno di Beer & Bread sono davvero tante. Grano, luppolo, acqua e tanto altro. Colorate per meglio distinguerle, assieme alla pedina del mulino a indicare il primo giocatore fanno la loro bella figura sul tavolo.

Le carte non sono per nulla poche, il mazzo ha uno spessore importante, bene illustrate e di facile comprensione. Attenzione, il testo da leggere sulle carte non è molto, ma c’è, di conseguenza abbiamo un minimo di dipendenza dalla lingua, ma nulla di così complicato. Bella anche l’idea di distinguere le carte realizzando due “retro” differenti, uno giallino per le carte pane e uno azzurro per le carte birra.

E per concludere in bellezza, chi mai si sarebbe aspettato di trovare anche un tabellone di gioco in cartoncino spesso pieghevole? Bello, con tutti gli spazi dedicati ad ogni singolo elemento, risorse e carte di entrambi i giocatori. L’illustrazione poi è una vera e propria azienda agricola vista dall’alto, con tanto di panificio, birrificio, magazzino, campi dove seminare le risorse e un fiume dove disporre i segnalini in legno dell’acqua. Veramente bello.

Insomma, buttare l’occhio sulla tavola imbastita per una partita a Beer & Bread, non farebbe di certo pensare che tutto ciò si trovi all’interno di una scatola così piccola!

Chiude il cerchio il nostro regolamento onnipresente, scritto bene e illustrato con esempi pratici.

Ultimo aggiornamento 2024-05-23

Bear & Bread è stato pensato specificatamente per 2 giocatori, e gira veramente bene

Non è facile trovare giochi da tavolo fatti a posta o comunque che girino bene in 2 giocatori. Molti dei nostri titoli preferiti, specialmente quelli appartenenti al mondo degli eurogame, lasciano sempre quella sensazione di “un terzo giocatore al tavolo avrebbe dato quella spinta in più”.

Fortunatamente per noi Beer & Bread è stato progettato a posto per questo motivo, e si comporta veramente bene a riguardo.

Ma come funziona?

Lo scopo principale del gioco è quello di usare il mazzo di carte per raccogliere risorse, da utilizzare poi per poter produrre pane o birra, presente sempre sulle stesse carte, ottenendo cosi punti da confrontare a fine partita.

Beer & Bread si articola in 5 round, o meglio “annate” di produzione dei campi seminati, le quali si alterneranno in annate floride, dove i campi saranno pieni di risorse da poter prendere, ad annate siccitose, dove le risorse saranno decisamente meno. Questo fa si che ogni turno i giocatori pensino bene a quali risorse procurarsi da accantonare nel proprio magazzino.

Ma partiamo con il setup, il quale è molto veloce.

Ogni giocatore inizia pescando 5 carte casuali dal mazzo, e ci si dovrà disporre uno di fronte all’altro, cosi da avere entrambi uno dei 2 lati lunghi del tabellone davanti a sé.

Stabilite il primo giocatore dandogli il segnalino del mulino, posizionate il segnalino tondo sul simbolo della prima annata e riempite i vari campi con le risorse indicate dalla tipologia di annata. Il fiume invece conterrà SEMPRE il massimo dei segnalini acqua disponibili.

Siete pronti per iniziare.

Un forte utilizzo delle carte, pensate per 3 diverse tipologie di azione

La partita di Beer & Bread inizia con un’annata buona, avrete quindi a disposizione molte risorse da cui attingere nei campi attorno alla vostra azienda.

Durante i round di un’annata buona, i giocatori metteranno in gioco una carta, alternandosi fino a quando saranno state giocate tutte le 5 carte in mano. La particolarità di questi round è che dopo aver giocato una carta a testa, dovrete scambiarvi la mano. Cosi fino alla fine del round.

La struttura delle carte di Beer & Bread è divisa in 3 fasce partendo dall’alto, le quali vanno allo stesso tempo a identificare le 3 azioni disponibili tra cui scegliere nel momento in cui giocate la carta.

  • Raccolto – la parte alta della carta, presente le icone delle risorse. Giocando la carta per l’azione di raccolto, andrete a metterla in una zona del tavolo davanti a voi, raccogliendo dai campi le risorse indicate e posizionandole nel vostro magazzino (a inizio partita avrete 9 posti disponibili, ma potrete aumentarli). La particolarità del raccolto consiste nel fatto che dalla seconda carta in poi giocata per questa azione, la dovrete posizionare in pila sulla precedente. Le risorse in comune tra la carta appena giocata e TUTTE quelle precedenti verranno sempre raccolto. Quindi se giocate 3 carte, e l’ultima presenta le icona dell’acqua e del grano, e l’acqua si trova anche sulle 2 precedenti carte, in questo turno raccoglierete una risorsa di grano e 3 di acqua.

  • Produzione – la parte centrale della carta indica quante risorse sono necessarie dal vostro magazzino per realizzare il pane o la birra indicate. Inoltre è presente anche il punteggio che garantisce a fine partita quella carta se prodotta. Per produrre la carta dovrete prelevare le risorse richieste dal magazzino, scartarle fuori dal tabellone (non vanno rimesse nei campi), e depositare a faccia in giù la carta sullo spazio del panificio o del birrificio. Attenzione che a inizio partita questi 2 spazi possono ospitare una sola carta a testa.

  • Migliora e ripristino – la parte bassa delle carte invece contiene un’abilità o potenziamento, chiamatelo come volete, di vario genere. Giocare la carta per la sua miglioria vi permetterà di inserirla sotto al tabellone nel punto dell’icona miglioria corrispondente, e poter beneficiare da quel momento dell’abilità ottenuto. Potreste ottenere una risorsa aggiuntiva di un tipo quando la raccogliete, più punti a fine partita per una determinata tipologia di carta, espandere gli spazi del magazzino, espandere gli spazi del panificio e del birrificio e tanto altro ancora. Le abilità sono davvero molte e la diversificazione tra loro è veramente buona. Potete giocare quante abilità volete anche nello stesso slot, non c’è un limite, si sommano semplicemente tra loro. Inoltre giocare una carta per la sua abilità vi permette di ripristinare il panificio e il birrificio, togliendo di fatto le carte precedentemente prodotte, posizionandole nella vostra area personale fuori dal tabellone, così da poter produrre nuove carte. Fino a quando non ripristinate non potrete produrre altre carte (a meno che non abbiate potenziato le due strutture).

Giocherete quindi l’intero turno in questo modo, una carta a testa, cambio mano, una carta a testa, cambio mano ecc.. Terminate le carte da giocare, l’annata finisce. Il giocatore con meno risorse nel magazzino diventa il primo giocatore per l’annata successiva, e tutte le carte giocate come azione di raccolta vanno riprese in mano. Ogni giocatore pesca dal mazzo tante carte per tornare a 5, e si entrerà cosi nel secondo round, ovvero nell’annata siccitosa.

Rispetto al round precedente ci sono alcune piccole differenze.

Innanzitutto i campi vengono portati al numero di risorse indicato sul tabellone. Se dovessero essercene di più di quelle richieste, bisogno toglierne fino al numero richiesto. Inoltre questo round va giocato senza fare il cambio mano. Sempre stessa meccanica di una carta giocata a testa alternati, sempre stesso tipo di scelta azioni, ma questa volta ognuno giocherà tutte le sue 5 carte, senza scambiare la mano con l’avversario.

Tuttavia, nella zona dei campi con le risorse, saranno disponibili 3 slot nei quali verranno depositate 3 carte a faccia in su dal mazzo. Ogni turno il giocatore attivo può scambiare una carta dalla propria mano con una delle 3 presenti in questa specie di “mercato” a patto che giochi immediatamente la carta appena presa.

Verranno quindi giocate tutte le 5 carte di ogni giocatore, e al termine, questa volta verranno scartate anche le carte giocate per la produzione, dato che con l’arrivo della successiva annata, quindi quella buona, si torneranno a pescare 5 nuove carte, proprio come ad inizio partita.

Quando l’indicatore del round sul tabellone, supera la quinta ed ultima annata, la partita termina e verranno contati i punti. Il calcolo del punteggio in Beer & Bread è un po’ strano. Dovrete sommare il punteggio di tutte le carte pane che avete prodotto e ripristinato dal panificio. Essendo finita la partita potete considerare anche l’eventuale carta rimasta nel panificio stesso. A questo risultato, andate ad aggiungere i punti extra sempre relativi al pane ottenuti grazie alle carte miglioria se ne avete. Ed otterrete cosi il vostro punteggio relativo alla produzione del pane. La stessa cosa farete con la produzione della birra. Potete usare il comodo blocchetto presente nella scatola per aiutarvi nel calcolare il punteggio. Una volta fatto tutto, il vostro punteggio finale sarà… il più basso tra i 2. Già.

Una scelta particolare e un po’ strana, ma pensandoci questo meccanismo obbliga il giocatore durante la partita a fare una produzione equilibrata di carte pane e birra, impedendovi cosi di dedicare la partita intera a una sola tipologia di carte. Concludere la partita di Beer & Bread con 50 punti di carte pane e 7 di carte birra, significa sconfitta sicura.

Opinione finale di Beer & Bread

Eccezionale. È difficile dare un’opinione su di un gioco da tavolo che sia completamente e totalmente imparziale. Questo perché ci sono fattori come sensazioni, gusti personali e tanto altro che vanno inevitabilmente a influire sul giudizio di una persona. Sono conscio del fatto che SICURAMENTE qualcuno dirà “beh, adesso, eccezionale, si un gioco carino ma niente di che” come allo stesso modo ci saranno anche i disfattisti i quali diranno che “Beer & Bread è una porcheria noiosa”. Pazienza. Cercheremo di convivere con tutto ciò, ma nel frattempo possiamo ribadire la parola usata per iniziare questa sezione, ovvero eccezionale.

Beer & Bread è un gioco rapido, le partite una volta apprese le meccaniche durano davvero poco, si va veloci, e in 25-30 minuti si finisce tutto. Il gioco ha dei materiali favolosi, il tutto racchiuso in una piccola scatola che potete portare ovunque senza spaccarvi la schiena.

Si spiega in 5 minuti, si impara in 2 turni, ma questo non lo rende un gioco banale, anzi. Serve concentrazione, per ricordare le carte che avevate prima di scambiare la mano, e soprattutto serve pianificazione per ottenere le risorse giuste nel minor numero di mosse.

Speriamo davvero escano delle espansioni per ampliare un lavoro che già di suo è davvero ben fatto, grazie anche a una varietà di carte per niente povera, capace di dare tantissime opzioni di sviluppo al gioco.

Se non si è capito, Beer & Bread è estremamente consigliato da parte nostra!

Condividi su Facebook!
Condividi su Twitter!
Condividi su Linkedin!
Invia su Whatsapp!

Ultimo aggiornamento 2024-05-23

Scheda Tecnica

Contenuto della confezione

Altri giochi in scatola

Cavernicoli

Pitturate al meglio le pareti di roccia in CAVERNICOLI!

Distribuito in Italia da Playagame Edizioni, Cavernicoli è un ottimo gioco da tavolo adatto a tutte le età, capace di divertire le famiglie senza proporre meccaniche e regole complicate, ma allo stesso tempo offrendo un buon livello di sfida anche per i giocatori più navigati! Riuscirete a raccontare le gesta delle vostre cacce attraverso le pitture nelle vostre caverne?

Black Dragon's Guild

Black Dragon’s Guild: lo abbiamo provato e vi diciamo cosa ne pensiamo!

Grazie a Little Rocket Games siamo riusciti a provare in anteprima questo nuovo gioco da tavolo tutto made in Italy, uscito dalle menti di Zemilio e Angelo “Lo Chef Ludico” Minestrini, assieme alle illustrazioni/colori di Bigio e Marco Salogni! Nonostante la scritta “prototipo” presente sul retro della scatola, Black Dragon’s Guild si è presentato nelle nostre mani con un livello di sviluppo davvero avanzato! Ecco perché è stato un immenso piacere testarlo e provarlo! Siamo quindi qua per raccontarvi le nostre prime impressioni.

Kingdomino Origins

KINGDOMINO ORIGINS: una piccola scatola per un gioco da tavolo di piazzamento tessere davvero divertente!

Kingdomino è un nome ormai navigato nel mercato ludico, rivisitato più volte, partendo dalla versione classica ad altre con temi differenti, ma dove il “motore” del gioco, bene o male è sempre quello. In questo nuovo articolo andremo a vedere una delle versioni più recenti, nonché, secondo noi, anche una delle più divertenti da giocare: Kingdomino Origins! Un gioco in scatola di piazzamento tessere che grazie alle sue 3 modalità di gioco può soddisfare i gusti di diverse tipologie di giocatori!

Monki

Raccogliere la frutta non è mai stato cosi divertente grazie a MONKI!

Monki è un gioco semplice e veloce distribuito in Italia da Playagame Edizioni per un divertente scontro tra 2 giocatori!
Perfetto per un pubblico giovane e per i neofiti del mondo dei giochi da tavolo, Monki vi vedrà impegnati in una sfida all’ultimo frutto, cercando di ottenere più frutta del vostro avversario per sfamare il vostro scimmiotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *